Come Pescare la Carpa

Oggi vi spiego come pescare correttamente le Carpe in modo del tutto facile, cos’è e come funziona la ” pesca a fondo ” ed il ” carpfishing ” passando dalla lenza ai tipi di inneschi ed habitat ideale di questo meraviglioso e combattivo pesce!

Iniziamo con un piccolo preambolo su questo meraviglioso pesce! cos’è – dove vive – di cosa si nutre – la stagione ideale per la pesca di questo spettacolare ciprinide! La carpa, cosi chiamata comunemente, appartiene alla famiglia dei Ciprinidi. E’ nella famiglia è quello con le maggiori dimensioni e lunghezza, può pesare anche diverse decine di kg e si dice possa raggiungere anche i 20 anni di vita! La femmina arriva a deporre dalle 60.000 alle 500.000 uova che si schiudono in 4 giorni!

Di solito la si trova in acque ferme e poco mosse di laghi otorrenti dell’entroterra. Vive in condizioni di elevate temperature(periodo consigliato di pesca è l’estate), tende a vivere in acquemolto fangose e ricche di vegetazione. Il suo nutrimento è vario, da larve d’insetti a residui organici passando per le sostanze vegetali!

La pesca a fondo è una delle migliori tecnica di pesca in quanto, lo dice la parola stessa “a fondo”, è uno dei luoghi dove più cerca il suo nutrimento. Per una corretta pesca alla Carpa andremo ad utilizzare un monofilo che può variare da 0.25 a 0.40 di diametro, in quanto un pesce molto aggressivo. Il terminale non deve mai essere inferiore al 0.18 in quanto si rischierebbe di spezzare.

Gli ami sono preferibili quelli forgiati che vanno dal n.3 al n.10a seconda dell’esca e della tipologia di Carpe presenti nel lago. Il terminale dev’essere di almeno 60cm e si utlizza un piombo scorrevole in modo da farlo depositare sul fondale. Leesche preferite dalla capra sono il mais, le boiles, i bigattini esopratutto la polenta della quale ne sono ghiotte, se magariaromatizzata con vaniglia o odori forti diventa un ottima esca! Danon sotto valutare la pasturazione preventiva che si effettua in modomolto largo con l’ausilio di una fionda e possibilmente qualche oraprima in modo tale da attirare la preda! Questa tecnica è tra le più infallibili e consente di fare una buona pesca e divertirsi!

Il carpfishing invece è una tecnica che si sta espandendo in modo molto veloce in italia da qualche anno a questa parte! Questo tipo di pesca consiste nel trarre la preda in trappola in modo molto facile; viene usata un terminale di non massimo 0.08 di diametro e l’esca non va agganciata all’amo ma bensì ad un estremità del filo in modo tale che la carpa, che tenda a controllare l’esca prima di succhiarla, non abbia modo di sentire la presenza dell’amo e quindi di conseguenza facilitarne la pescata, che però, se il pescatore non ha la prontezza di ferrare viene risputata fuori e quindi di conseguenza si perde la preda! Ora non resta che far viaggiare la fantasia e studiarsi le proprie migliori tecniche di pesca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *